Carne trita

Carne trita. Sarà che sto diventando anziano, ma ormai i libri che leggo mi piacciono quasi tutti. Domani ne inizio uno di Maurizio Maggiani, giusto per compensare questa improvvida bontà. Dicevo, Carne trita.

28534505

“Poi vedo Carlo Cracco che dal cartellone pubblicitario dall’altra parte dei binari mi guarda con la sua solita faccia, a braccia conserte accanto a una patatina confezionata con poggiato sopra un uovo di quaglia triste e fuori posto, dandomi del tu e dicendomi «osala nei tuoi piatti». Certo che così ci sputtana. Nel senso che da quel cartellone fa vedere le cose come stanno. Vi prendo per il culo, dice, vi ho sempre preso per il culo, siamo un esercito di persone che vi prendono per il culo da un sacco di tempo, perché tanto voi non ne avete idea, non conoscete anima e melodia, vi basta essere puntuali e masticare pensieri riciclati. Uno prende un uovo di quaglia merdosissimo e l’appoggia su una chips tirata fuori da un pacchetto da un euro e cinquanta e voi aprite la bocca come macachi ammaestrati e cacciate i quattrini”.

Scritto bene, scende che una meraviglia. Io due cose cerco in un libro: la necessità di raccontare una storia e l’uso di parole adatte a raccontarla. Qua ci sono tutte e due, queste cose.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...