La ragazza del treno

25587116Un capolavoro di suspense. Mi ha tenuto sveglio tutta la notte, dice Stephen King su Twitter. Ehi, Stevie, non è che avevi mangiato un po’ pesante quella sera? A me fa lo stesso effetto, uguale uguale, il gorgonzola. Mi piace, ma poi sta là, rimugina, si fa sentire. Io te lo dico perché magari anche tu ne hai mangiato, la sera, prima di leggere, poi sei andato a letto e zac! il mio Re s’è confuso tra la cause. Continua a leggere

Annunci

L’estate che ammazzarono Efisia Caddozzu

Si era rivista la domenica pomeriggio, mentre si preparava per uscire col marito e la bambina; aveva ripercorso mentalmente le insopportabili passeggiate su strade impolverate di periferia, risentito in bocca il sapore della Coppa Olimpia variegata al cacao che mangiucchiava seduta al tavolino di un solitario bar cui approdavano al termine della passeggiata, ed era rabbrividita al ricordo della sua vita di un tempo.

26028240

Ma che bella sorpresa! Sono sempre un po’ titubante quando inizio un romanzo italiano contemporaneo, e titubo ancor di più se il romanzo è giallo (qualunque cosa significhi questa etichetta) o se c’entra in qualche modo con la Sardegna. Insomma, c’è il rischio di trovarsi nel bel mezzo di una carlottata con sparatorie a Monte Urpinu e onnipresenti cattivoni marsigliesi, oppure di imbattersi in seriosissimi tomi che sgrondano letteratura da ogni poro (ciao Michy!).

E invece no. L’estate che ammazzarono Efisia Caddozzu è, detto a caldo e dopo averlo letto dall’inizio alla fine, senza nemmeno buttare un occhio alla Premier League, un libro bellissimo. Continua a leggere